Informativa

Messaggio dal Parroco per la Settimana Santa

Inizio della Settimana Santa

Da oggi, dunque, per tutta la Settimana Santa, la Chiesa ci invita a vivere in più tappe il “racconto d’amore” di Dio, il cui unico obiettivo è renderci creature nuove attraverso il dono della sua vita in Gesù!

Nella nostra Settimana Santa, La Chiesa ci chiama a “fare memoria” di quanto è accaduto in quella prima Settimana Santa. Fare “memoria”, o meglio “memoriale” nella cultura ebraica, è molto più di un semplice “ricordo”. La nostra Liturgia, infatti, rende attuale ciò che si celebra e, al tempo stesso, ci rende partecipi all’evento di cui facciamo “memoria”.

La sofferenza di Gesù non è fine a sé stessa: essa è il modo più pieno per testimoniarci il suo amore – che è quello del Padre – per noi. Un amore che chiede di essere accolto con gioia, vissuto in pienezza e testimoniato in maniera credibile.

È consueto oggi che per la domenica delle palme, la gente va in Chiesa per prendere il ramoscello d’ulivo e portarselo a casa… per vari motivi. Per un cristiano cattolico, il ramoscello d’ulivo è segno della pace, quella vera donataci per la sofferenza di Gesù e per la sua risurrezione. Una pace che si compie in noi nella misura in cui accogliamo la pace di Cristo che ci invita ad una vita di povertà e non solo spirituale, così come lui stesso ha vissuto… Gesù entra in Gerusalemme come un re povero tra i poveri che lo acclamano, su di un asinello chiesto in prestito; come un re senza armi, che ci invita a perdonare e a porgere l’altra guancia. Con il perdono e la riconciliazione la vera pace entra nei nostri cuori. Buona Settimana Santa a tutti.

don Udoji

Autore: Parrocchie delle Cerbaie

Condividi questo articolo su

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.