Informativa

Un Papa ed una città

Un Papa ed una città… Ed è subito amore…!!!

Già su quei treni affollati si sentiva l’attesa gioiosa nel camminare tutti verso la stessa meta sorridendo, nessuno si innervosiva con nessuno, tutti si guardavano con quell’aria complice e speciale che nasce dalla consapevolezza che anche tu… come me… stai andando nello stesso luogo e per lo stesso motivo.

Bello.

Già al mattino presto eravamo tantissimi su quella passerella che porta allo stadio… tantissimi in fila alle entrate e poi via… si apre… ed entriamo in uno stadio che ho visto mille volte addobbato a festa per tante partite della mia Fiorentina, dove ogni volta entrare è un’emozione che fa tremare il mio cuore viola perché mi riporta indietro di tanti anni, ai tempi in cui il mio babbo mi portava allo stadio tutte le domeniche, eppure non l’ho mai visto come ieri, non ho mai sentito il clima di ieri, non ho mai respirato la pace e la festa di ieri.

La partita più bella che io abbia mai visto all’Artemio Franchi l’ha giocata Papa Francesco e la sua squadra di Vescovi, Sacerdoti, Seminaristi, popolo della Chiesa di Roma e di Cristo, gente che è riuscita a fare spettacolo con la preghiera e la fede, con l’amore e la fratellanza, in un mondo dove queste parole diventano sempre più difficili da conservare e da mettere in pratica.

Sui maxischermi seguivamo i vari spostamenti del Santo Padre nella nostra città, e le ali di folla che lo acclamavano erano ovunque festanti e gioiose… a porgergli i bambini per un bacio di benedizione, a chiedere una carezza, a cercare una stretta di mano per ritrovare il coraggio… che giornata straordinaria oggi…!!!

Sono arrivati i Vescovi ed i Sacerdoti, tutti gli ammalati sul prezioso prato del Franchi hanno trovato posto, accoglienza e cure, tutto era bello e ben organizzato.

E lo stadio era pieno… 60mila persone in attesa del loro Pastore di Roma.

E come al solito il bene più prezioso deve arrivare dal cielo… come Maria di Fatima a Galleno… anche Papa Francesco è arrivato a Firenze con quell’elicottero bianco che ci ha fatto tremare il cuore… e vederlo entrare nello stadio, con tutti i fazzoletti colorati che sventolavano per salutarlo ha strappato lacrime e sorrisi, e cori come non si sentono nemmeno nei derby più infiammati… cori di uno stadio intero che ripeteva all’unisono un solo nome: FRANCESCO, FRANCESCO…!!!

Che emozione…!!!

La celebrazione della Santa Messa è stata seguita con un’attenzione religiosa, il silenzio durante l’omelia di Papa Francesco è stato a dir poco impressionante… non si sentiva il minimo rumore… un silenzio assordante… tutti protesi ad ascoltare quella voce che, sì l’hai sentita tante volte in televisione, ma ascoltarla dal vivo è tutta un’altra cosa, ti fa tremare i polsi.

Quest’Uomo ha un carisma tale che riesce, con la Sua presenza e la Sua parola, a tenerti con gli occhi incollati e le orecchie tese per non perderti niente, nemmeno una parola… e sono sempre speciali le Sue parole, semplici ed efficaci, non grandi discorsi incomprensibili ma parole semplici, che arrivano al cuore di tutti e restano nel cuore di tutti.

Il coro del Maggio Musicale Fiorentino ha accompagnato con musica e canti ogni momento in maniera straordinaria e toccante… e tutti insieme cantiamo…!!!

Al momento della Comunione lo stadio si è riempito di un’infinità di ombrelli bianchi, simbolo dei Sacerdoti e Ministri straordinari che hanno portato l’Eucarestia ovunque, dal prato alle gradinate più alte.

Che spettacolo…!!!

Ed infine i saluti ed i discorsi di ringraziamento per questo regalo così grande che abbiamo ricevuto… FIRENZE ERA TUTTA CUORE OGGI PER LEI, SANTITA’… la città e tutta la sua gente ricorderà per sempre questa occasione di grazia… Santo Padreabbiamo vissuto una giornata indimenticabile…!!!

E Lui riparte… l’elicottero Lo riporta via, su nel cielo da dove è arrivato… e noi ci portiamo a casa e nel cuore il ricordo di questo giorno speciale, e niente mai ci toglierà la gioia ed il privilegio di esserci stati… di esser stati lì insieme a Lui, nel nostro stadio, nella nostra Firenze, per la partita più bella che abbiamo mai visto giocare… dove sono scesi in campo amore e rispetto, servizio e carità… e dove ha vinto la fede…!!!

Grazie Papa FrancescoFirenze ti ama…!!!

(Roberta Tonini)

Papa Francesco

Autore: Parrocchie delle Cerbaie

Condividi questo articolo su

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.