Informativa

Un Pasto con i Pellegrini

pasto-pellegriniUN PASTO CON I PELLEGRINI – di Saverio Orsucci

L’esperienza del pellegrinaggio gode oggi di una grande vitalità, anche tra i giovani. Non è infatti venuta meno, nella società del benessere e delle garanzie, quell’inquietudine che sempre ha sospinto gli uomini a lasciare la sicurezza delle proprie case per intraprendere un cammino dagli esiti imprevedibili. Anzi, secondo alcuni, la figura del pellegrinaggio è quella che meglio descrive la spiritualità contemporanea, soprattutto delle nuove generazioni. Una spiritualità fatta di ricerca, più che di possesso; di stimolanti domande, più che di rassicuranti certezze; di struggente nostalgia, più che di appagamento. Non a caso il traffico dei pellegrini della via francigena è aumentato notevolmente negli ultimi anni, e sicuramente non smetterà di farlo. Gli ostelli di paesi più organizzati come quello di Altopascio per esempio, sono sempre abbastanza pieni. I pellegrini sono quindi diventati una risorsa da poter sfruttare, anche per valorizzare il nostro tratto di via Francigena, e per essere ricordati per l’accoglienza che possiamo offrire. E’ stato quindi messo un quaderno negli alloggi dedicati ai pellegrini, in modo che possano lasciare un commento o un pensiero prima di andarsene dopo aver passato la notte a Galleno. E’ molto interessante per valutare come percepiscano la nostra accoglienza. Nelle ultime settimane sono stati ospitati alcuni pellegrini, che hanno lasciato scritto qualcosa. Ecco alcuni esempi:

<<Oggi, il giorno del mio compleanno, credo più che mai nella provvidenza. Che posto meraviglioso che è questo “Albergo”, e spero che con l’aiuto di questo sacerdote riesca a crescere e a farsi un nome lungo il tragitto della via Francigena>>

<<Dopo qualche giorno nella natura, a lavarci nell’acqua fredda dei fiumi, dormire al riparo, avere la possibilità di fare una doccia calda, cucinare, avere internet ed elettricità, luce e buio, e un sorriso caloroso, è veramente una benedizione. La nostra piccola famiglia che sta percorrendo il viaggio in bici, è veramente grata di questo riposo. Siamo incoraggiati se ci vengono date le ali per continuare il nostro lungo viaggio. Grazie mille a nome nostro, e a nome di tutti gli altri che accoglierete. Prendetevi cura di questo posto. Se volete avere notizie del nostro viaggio, e foto, potete visitare il nostro sito web: www.enjolivelo.com … Vi auguriamo il meglio.  Isis, Clèment e Yoelle. >>

I pellegrini sono sempre persone interessanti, che decidono di intraprendere il pellegrinaggio per motivi diversi, e non necessariamente di fede. Il confronto con loro è sempre un arricchimento. A Galleno per adesso trovano un letto su cui dormire, ma non trovano un pasto. Vogliamo quindi lanciare l’INIZIATIVA dell’ACCOGLIENZA NELLE FAMIGLIE, dove i pellegrini possano avere una cena gratuita e un po’ di compagnia. Può essere un bel modo per avvicinare i paesani al viaggio di queste persone. Qualunque famiglia o persona che fosse interessata a rendersi disponibile per un pasto, può parlare con Don Udoji. Chiaramente si può decidere come e quando dare la disponibilità. Cerchiamo di valorizzare quello che passa dal nostro paese, e lasciamolo ripartire in modo migliore di come è arrivato.

Autore: don Udoji

Condividi questo articolo su

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.